logo dottoressa frittoli
psicologia

Prestazioni e servizi

problemi di coppia

La dottoressa Elisabetta Frittoli offre  consulenze psicologiche intese a “dare un nome e un senso al malessere di cui si è afflitti è il primo passo per riacquistare la serenità e l’equilibrio da cui ci si è allontanati”.

La consulenza psicologica persegue questo obiettivo e consiste in 1 o 2 incontri finalizzati a:

  • accogliere la domande e offrire una risposta agli interrogativi originati dal disagio
  • definire e comprendere le problematiche proposte
  • offrire i trattamenti adeguati


Durante gli incontri di consulenza è prevista una fase iniziale anamnestica dedicata alla conoscenza della storia di vita della persona e alla storia del disturbo o del problema presentato.
La fase successiva comporta, se necessario, la scelta del trattamento psicoterapeutico più adeguato.

Psicoterapia

stanchezza cronica

La psicoterapia è un percorso di cura delle diverse forme di sofferenza psicologica.
L’obiettivo principale è il ridimensionamento del sintomo, la riduzione della sofferenza e il miglioramento della qualità di vita.

Questa terapia è adatta a chi soffre di:

  • ansia
  • depressione
  • difficoltà relazionali e di adattamento     
  • disturbi psicosomatici: insonnia, cefalee, stanchezza cronica, difficoltà digestive, dolori
  • paure e fobie
  • attacchi di panico
  • disturbi dell'umore

Che cos'è l' EMDR

EMDR è un trattamento  psicoterapeutico evidence-based che facilita la risoluzione di disagi emotivi legati ad esperienze di vita stressanti e traumatiche. 

L'efficacia della tecnica di "Eye Movement Desensizitation and Reprocessing", che significa "Desensibilizzazione e rielaborazione attraverso i movimenti oculari" è stata dimostrata direttamente con fotografie del cervello, prima e dopo la terapia (vedi studi dr Pagani del CNR e dr Di Lorenzo dell' Università di Roma Tor Vergata).

L'EMDR è uno strumento di cura veloce in quanto funziona già dopo poche sedute. 

“Esistono dei traumi che possono essere definiti con la ‘T’ maiuscola, come violenze sessuali, fisiche, di guerra, disastri naturali, incidenti, lutti improvvisi, eventi di cui per fortuna non tutti vengono a soffrire; ma esistono anche, e soprattutto, traumi con la ‘t’ minuscola, subiti in età infantile e adolescenziale (urla e litigi dei genitori, umiliazioni scolastiche, la prima delusione d’amore e così via), lutti, abbandoni, lavori persi, avvenimenti che possono colpirci a qualsiasi età”.

Le reazioni all’evento traumatico possono essere:

  • pensieri intrusivi
  • problemi di sonno
  • reattività intensa di fronte a situazioni che rimandano l’esperienza traumatica
  • difficoltà di concentrazione
  • disturbi fisici
  • irritabilità
  • stato perenne di allarme


La durata di queste reazioni è diversa per ogni persona. Per alcuni la situazione si normalizza dopo poche settimane, per altri ci vuole più tempo. Se sono troppo intense e durano per molto tempo è necessario il supporto psicoterapeutico.
 

Share by: